International Network Fma

Together for Education and Solidarity


Lascia un commento

Difendiamo i diritti dei bambini in India

Nelle aree rurali dell’India la disoccupazione, la scarsa frequenza scolastica con il 40% dei bambini che abbandona la scuola prima della nostra terza media, così come la mancanza di fonti di guadagno stabili e durature, sono le principali cause che portano numerose famiglie ad indirizzare verso lo sfruttamento lavorativo fino al traffico umano dei propri figli. Reclutati come lavoratori domestici, o coinvolti nella prostituzione, i minori cadono spesso vittime di abusi e sfruttamento sessuale. Il VIDES Internazionale, da alcuni anni lavora con le suore  Salesiane Figlie di Maria Ausiliatrice in un progetto per difendere i diritti dei bambini  e diminuire il lavoro minorile – 17 milioni di bambini in India – e i matrimoni precoci – 47% delle bambine che vengono date in sposa prima dei 18 anni. In particolare vengono promosse attività per garantire il diritto all’educazione come elemento vitale per il loro sviluppo integrale. Continua a leggere


Lascia un commento

VI° Forum Internazionale Migrazione e Pace – Dalla reazione all’azione

Roma, 21 febbraio 2017 – Papa Francesco ha accolto nella sala Clementina in Vaticano, gli oltre 200 partecipanti al VI° Forum Internazionale Migrazione e Pace, con la sofferenza del padre che ben conosce la tragedia che si sta consumando nei molti flussi migratori del nostro tempo che aumentano le sfide poste alla comunità politica, alla società civile e alla stessa Chiesa, chiedendo di non perdere tempo e rispondere in maniera efficace. Un percorso chiaro, senza nessun dubbio, quello proposto da Papa Francesco: Accogliere, proteggere, promuovere, integrare. È impressionante, ha sottolineato Papa Francesco, il numero di persone che migra da un continente all’altro, così come di coloro che si spostano all’interno dei propri Paesi e delle proprie aree geografiche. I flussi migratori contemporanei costituiscono il più vasto movimento di persone, se non di popoli, di tutti i tempi. Flussi che con una crescita da 60mila ad oltre 6milioni di presenze in Italia in trent’anni, hanno cambiato l’identità stessa delle nostre comunità.

I “quattro verbi” di Papa Francesco, indicano però un percorso ben chiaro. Di fronte all’indole del rifiuto verso i migranti, radicata in ultima analisi nell’egoismo e amplificata da demagogie populistiche, urge un cambio di atteggiamento, per superare l’indifferenza e anteporre ai timori un generoso atteggiamento di accoglienza verso coloro che bussano alle nostre porte”. Occorre aprire canali umanitari accessibili e sicuri, ha ribadito il Santo Padre. Un’accoglienza responsabile e dignitosa di questi nostri fratelli e sorelle comincia dalla loro prima sistemazione in spazi adeguati e decorosi. No, ai grandi assembramenti di richiedenti asilo e rifugiati. Si a programmi di accoglienza diffusa nelle comunità, nelle famiglie, già avviati in diverse località, che facilitano l’incontro personale, offrono una migliore qualità di servizi. Continua a leggere


1 Commento

Presenti al primo Incontro Mondiale delle Econome Ispettoriali FMA

L’Incontro Mondiale dell’Econome Ispettoriali dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, che  si è tenuto  a Roma dal 18 al 25 Novembre, è stata un’occasione importante anche per l’International Network Fma.

Per la prima si è presentato al “mondo intero” li convenuto attraverso le econome che rappresentavano tutti paesi in cui le FMA sono attualmente presenti. Continua a leggere


Lascia un commento

Educazione alla Cittadinanza Globale” Le FMA con VIDES e IIMA alla 66esima Conferenza DPI-NGO

Le Figlie di Maria Ausiliatrice con VIDES Internazionale, membro dell’International Network FMA,  e IIMA hanno partecipato alla 66esima Conferenza del Dipartimento delle Nazioni Unite per l’informazione pubblica – Organizzazioni non governative (DPI-NGO) che si è tenuta a a Gyeongju, nella Repubblica di Corea. Il tema della conferenza, è stato: “L’Educazione alla Cittadinanza Globale: Raggiungere insieme gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile”.

La Conferenza ha rappresentato un’opportunità unica di coinvolgimento della società civile sul ruolo centrale dell’educazione quale fondamento dello sviluppo sostenibile e chiave per il raggiungimento dei nuovi obiettivi di sviluppo sostenibile dell’agenda ONU 2030.

Il riconoscimento della società civile quale attore chiave è arrivato da subito dal Segretario Generale Ban Ki-moon che, alla presenza di oltre duemila persone, ha aperto ufficialmente la conferenza, affermando: “Abbiamo bisogno dei governi, del settore privato e della società civile. Senza la loro partecipazione, nessuna iniziativa, per quanto ambiziosa, potrà mai essere pienamente realizzata.” Il Segretario ha poi sottolineato l’importanza dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n.4 “Educazione di qualità”, ribadendo come “l’educazione possa trasformare le società più povere in società ricche e sviluppate”. Questo è possibile solo se “si eliminano le disuguaglianze nell’accesso all’educazione”. Continua a leggere


Lascia un commento

Commercio dei Minerali – Lettera aperta al Consiglio dell’Unione Europea.

Viviamo oramai nell’elettronica: tra cellulari, IPAD, computer, telelevisione… strumenti che condizionano interamente il nostro modo di pensare e di vivere. Strumenti che, per essere costruiti, sono causa di conflitti, violenze, ingiustizie…   Che cos’è il coltan? Tutti noi ce lo portiamo in tasca o ne abbiamo un po’ in casa… È una sabbia nera, leggermente radioattiva, formata dai minerali colombite e tantalite, da cui si estrae il tantalio, metallo raro che viene usato, sotto forma di polvere metallica, nell’industria della telefonia mobile, nella componentistica dei computer e in quella degli aerei, poiché aumenta la potenza degli apparecchi riducendone il consumo di energia. È la news economy delle telecomunicazioni, dell’elettronica di punta e della telefonia mobile, a rendere così indispensabile questa materia, di cui l’80% delle risorse mondiali viene estratta in Congo. Quando comperiamo un cellulare, un nuovo computer o uno strumento elettronico.. non ci preoccupiamo di cosa è fatto. La pubblicità non ne parla. Un bene così prezioso dovrebbe essere una benedizione… invece per tanti bambini e adulti del congo è diventata la più grande delle maledizioni, per la mancanza di una normativa, di regolamentazione e di controllo in merito all’estrazione di questo minerale e alle sue modalità. Chi lo estrae, adulti ma anche bambini, lo fa spesso scavando a mani nude, con conseguenti frane e incidenti quotidiani. Ogni giorno decine di bambini muoiono nell’indifferenza totale. L’età dei bambini che vanno a lavorare si abbassa di anno in anno. Ragazzini di 7-8 anni dopo dieci anni di lavoro sono già vecchi e sviluppano, a causa della radioattività, malattie del sistema linfatico che ne causano la morte. Le guerre sviluppate attorno all’accaparramento del coltan hanno portato sinora ad oltre 11 milioni di morti e schiere di migliaia di bambini soldato che quando non combattono scavano la terra alla ricerca del minerale. Anche questo, è un pezzetto di quella che oggi Papa Francesco, definisce la “Terza Guerra Mondiale”. Noi non vogliamo più tacere! Continua a leggere


Lascia un commento

International Network FMA al Salone della Solidarietà a Parigi

Parigi (Francia). Il 19 maggio 2016, l’International Network FMA  (Together for Education and Solidarity), debutta alla prima giornata del Salone della Solidarietà a Parigi.  L’International Network FMA è costituito da otto associazioni dell’Istituto FMA operanti nella solidarietà e cooperazione: Associazione Missione Giovani FMA, Fondazione Volontariato Giovani Solidarietà FVGS, Fundacion Madreselva, Missionsprokur Don Bosco SCHWESTERN, VIDES Internazionale, VIDES Italia, VIDESSUR, VIDES SPAGNA.

Insieme per l’educazione e la solidarietà è la proposta portata negli incontri avuti con molti dei 230 rappresentanti di associazioni Europee e africane per contribuire con più efficacia allo sviluppo integrale di ogni membro della famiglia umana, attraverso l’educazione dei giovani, la crescita di uno spirito di solidarietà verso i più poveri e i disagiati, la formazione di giovani generazioni di cittadini, secondo il carisma dell’Amore preventivo delle FMA. Continua a leggere


Lascia un commento

Salon des Solidarités – Conferenza International Network Fma

Oggi, giovedì 19 maggio,  alle ore 17.15, presso lo Spazio “Europe/Francofonia”, il nostro Network presenterà una conferenza a più voci dal tema: “European youth and women for development and for a Europe open to the world.

The financial and economic crisis affecting Europe has become political crisis, ideal, of values and fundamental principles. The event aims to highlight the role of leadership of young people in front of the crisis in Europe and in the world to ensure the protection of fundamental human rights and public goods through volunteerism and cooperation. The testimonies of some volunteers and sisters from various European nationalities will bring the experience and voices of young people for an open Europe and for the integration of cultures, races and religions. Young people are asking a more active and direct role of Europe in international cooperation; leadership of the citizens, based on the human relations, rights, education and common goods. No longer the economy and interests prevailing on life and on peace.

(http://www.salondessolidarites.org/infos/animation_detail?id=95)